Il Bonus Facciata è destinato a privati ed aziende, prevede: “per le spese documentate, sostenute nell’anno 2021, relative agli interventi, compreso anche solo pulitura o tinteggiatura esterna, finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti ubicati in zona A o B ai sensi del decreto del Ministro dei lavori pubblici 2 aprile 1968, n. 1444, spetta una detrazione dall’imposta lorda pari al 90 per cento”.  (legge 30 dicembre 2020 n. 178, legge di bilancio 2021, art. 1, comma 59).

Quali sono gli edifici idonei per accedere il bonus facciata?

Gli edifici:  possono essere di qualunque categoria catastale e qualsiasi destinazione d’uso; – devono essere già accatastati o con richiesta di accatastamento in corso, e in regola con il pagamento di eventuali tributi, se dovuti. NON sono compresi gli interventi di nuova realizzazione in ampliamento, nuova realizzazione mediante demolizione e ricostruzione.

Quali sono i requisiti tecnici di intervento per il bonus facciata?

L’intervento del bonus facciata deve essere finalizzato al “recupero o restauro” della facciata esterna e riguardare le strutture verticali opache della stessa. Sono esclusi gli interventi sulle superfici confinanti con chiostrine, cavedi, cortili e spazi interni non visibili dalla strada o da suolo ad uso pubblico. Deve essere un intervento migliorativo dal punto di vista termico ovvero che interessa il rifacimento dell’intonaco superiore al 10% della superficie disperdente lorda dell’edificio. Deve inoltre rispettare i requisiti indicati nel D.M. 26.06.2015  I valori di trasmittanza termica iniziali  devono essere superiori ai valori limite riportati nella tabella 1 dell’Allegato E del D.M. 6 agosto 2020 per interventi con data di inizio lavori a partire dal 6 ottobre 20205 . I valori di trasmittanza termica finali, fermo restando il rispetto del decreto 26.06.2015 “requisiti minimi”. Infine devono essere rispettate le norme nazionali e locali vigenti in materia urbanistica, edilizia, di efficienza energetica e di sicurezza (impianti, ambiente, lavoro).

    CHIAMA ORA, senza esitare,

    ti daremo le informazioni per la tua pratica Enea a regola d’arte.

    0550515913 

     WhatsApp 320 8686395  

    Mail: info@pratichedetrazionifiscali.it

     ORARI DI APERTURA 9.00 – 13.00 | 15.30 – 19.00

    DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ e SABATO sino alle 13.00

    DOVE LAVORIAMO

    Agenzia Freelance in tutta Italia
    Sede operativa Firenze

    Quali sono le spese ammesse per il Bonus Facciata?

    Le spese ammissibili per la detrazione fiscale del bonus facciata sono:

    • Fornitura e posa in opera di materiale coibente e dei materiali ordinari funzionali alla realizzazione dell’intervento
    • Opere provvisionali e accessorie strettamente funzionali alla realizzazione dell’intervento
    • Occupazione di suolo pubblico
    • Prestazioni professionali produzione della documentazione tecnica necessaria compresi gli Attestati di Prestazione Energetica – A.P.E. – 

    Documentazione necessaria per il Bonus Facciata

    Occorre la scheda descrittiva dell’intervento entro 90 giorni dalla data di fine dei lavori o di collaudo delle opere, da inviare attraverso il Portale Enea. La “scheda descrittiva” deve essere stilata da un tecnico abilitato (ingegnere, architetto, geometra o perito iscritto al proprio albo professionale).

    La pratica ENEA permette di avere detrazioni Fiscali sulle tasse e nella Vostra denuncia dei redditi. Affidati quindi a Noi per le Pratiche Enea, ti permetterà di essere sicuro nella compilazione e quindi nello sgravio fiscale. 

    Email: info@pratichedetrazionifiscali.it Tel: 320-8686395

    Sito ideato e realizzato da: DelucaAlessio.com